Arbistar: Recnsione, Opinioni, Truffa o Funziona Davvero?

Il programma Arbistar o Arbistar 2.0 è stato piuttosto discusso nell’ultimo periodo a causa di particolari accadimenti e talvolta, di conseguenza, le recensioni non sono state positive in quanto non sempre ha funzionato come avrebbe dovuto.

Il programma, ad esempio, non era effettivamente sempre online come avrebbe dovuto.


Ma cos’è esattamente Arbistar?


Arbistar è un software robot che può essere usato per eseguire operazioni di trading automatico, in grado di sostituirsi a te scegliendo come investire su Bitcoin e fungendo da arbitro.

Arbistar è quindi il software che ti aiuta nel fare investimenti di Bitcoin in modo automatico usando tecniche di arbitrage ed è dedicato esclusivamente a questo tipo di criptovaluta.

Detto ciò, è necessario fare due precisazioni:

– trattandosi di criptovalute esclusivamente in Bitcoin, avrai bisogno di avere esclusivamente un portafogli di questa valuta e nel caso ancora non lo avessi, dovrai provvedere prima di generare un account con Arbistar;

– per prima cosa, devi conoscere a sufficienza l’arbitraggio di criptovalute.


Arbitrage di criptovalute: di cosa si tratta


L’arbitraggio è dunque un metodo che Arbistar 2.0 usa per guadagnare soldi sfruttando i Bitcoin.

Ciò significa che attraverso una strategia che usufruisce delle inefficienze del mercato per trarre profitto nelle diversità di condizioni tra le differenti piattaforme volte a quotare Bitcoin.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando, facciamo un esempio semplice e lineare giusto per afferrare il concetto: se comprassi delle pere al mercato del paese pagandole due euro al chilo, è anche vero che potresti acquistarle a 2,5 nel paese a fianco.

Se dunque hai comprato le pere a due euro nel tuo paese, potresti rivenderle a 2,5 nell’altro limitrofo, guadagnando ben 0,5 centesimi.

Sicuramente potrebbero subentrare vari fattori a condizionare il mercato, tuttavia è chiaro che il mercato può essere inefficiente e dunque ogni investitore potrebbe trarre guadagno da esse.

L’arbitrage potrebbe essere vista come un’operazione senza rischi in quanto si compra e si vende secondo lo stesso asset che consente di agire senza che un soggetto possieda fondi propri, ma non funziona così.

In questo momento fare arbitraggio è molto più arduo, sia che si tratti di valute virtuali che di altri asset finanziari.

Le inefficienze di mercato infatti sono giuste e intervengono secondo rapide tempistiche e nessuna operazione è possibile senza fare degli investimenti che potrebbero decrementare i margini di guadagno.

Ovviamente, guadagnare con l’arbitrage non è assolutamente una certezza matematica e se qualcuno afferma questo, non è del tutto sincero.

In qualsiasi investimento economico che coinvolga le valute virtuali i rischi si trovano dietro l’angolo e ovviamente è una regola che vale anche in questo caso.


Capiamo il funzionamento di Arbistar 2.0


Il funzionamento di Arbistar 2.0 a questo punto dovrebbe già essere più chiaro.

L’algoritmo di Arbistar fa investimenti finanziari in criptovalute Bitcoin usando i tuoi fondi, compravendendo l’asset in base al momento in cui la convenienza è più interessante.

Se vorrai sfruttare le funzionalità di questo software, ti dovrai registrare gratuitamente utilizzando un codice di invito che riceverai da un investitore della community di Arbistar.


La Consob evidenzia i malfunzionamenti di Arbistar


Nel mese di settembre del 2020 la Consob ha però sottolineato malfunzionamenti nel programma Arbistar e per questo motivo ne ha disposto la chiusura del sito italiano a causa di un segnale di errore.

L’errore pare sia stato generato dal fatto che nonostante non fossero presenti tutte le autorizzazioni, il software abbia continuato a essere online e dunque presente sul mercato del nostro Paese.


Come aprire un contro per registrarti su Arbistar


Per registrarti su questa piattaforma dovevi aprire un conto e si trattava di un’operazione molto semplice.

Dovevi semplicemente avere con te:

– un documento di identità valido;
– un indirizzo Wallet Bitcoin;
– avere almeno 0,1 Bitcoin per usare un prodotto Arbistar;
– un indirizzo e-mail.

Infine, dovevi connetterti sul sito di Arbistar 2.0, compilare l’apposito modulo online inserendo i dati, il codice d’invito che avevi ricevuto e che era necessario per diventare membro della community.

Una volta terminata l’iscrizione potevi trasferire le Bitcoin sul tuo Wallet e infine attivare l’account.


Bot Arbistar vs Bot Arbistar 2.0

Adesso vediamo nel dettaglio com’era possibile usare Arbistar per fare trading online automatico e lo sarà di nuovo non appena sarà riattivata la piattaforma online.

Il primo prototipo di Bot Arbistar 2.0 era del tutto gratuito e per utilizzarlo, i trader dovevano semplicemente effettuare una ricarica pari a una cifra minima di 0,1 Bitcoin o superiore, dopo aver scaricato e configurato il software.

Era il prodotto base e quello della community, ideato appositamente per tutti gli investitori che volevano capire il funzionamento dell’arbitrage finanziario.

Al primo ha fatto seguito poi Bot Pro Arbistar 2.0 ideato invece per i trader più esperti e proprio per questo motivo la casa madre lo aveva venduto a una nicchia di utenti ristretti al costo di tremila euro per due anni.


Arbistar funziona davvero o è una truffa?

Dopo le segnalazioni della Consob in merito all’assenza delle autorizzazioni per operare in Italia, farsi due domande è però normale e giusto.

È importante capire però se sia davvero corretto parlare addirittura di truffa sia per Arbistar e sia per Arbistar 2.0.

Arbistar è stato online per troppo poco tempo per poter fare una valutazione equa e anche perché potesse mantenere le promesse fatte ai suoi utilizzatori e soddisfare le loro aspettative.

Lascia perplessi però il fatto che Consob abbia ritenuto di dover agire in maniera così netta ed evidenziare il mancato rispetto del regolamento del nostro Paese da parte di Arbistar.

Anche per questo è necessario evidenziare però che esistono software sicuri e funzionali per tutti gli investitori che desiderano fare trading senza essere degli esperti del settore.


Recuperare i fondi dopo aver investito su Arbistar


Tutti i trader che hanno utilizzato Arbistar e investito fondi su questa piattaforma, hanno subito la sua chiusura da un giorno all’altro; per la precisione, il 13 settembre 2020.

Il loro cruccio è stato, sin da subito, quello di recuperare i soldi investiti e lo hanno fatto inviando una mail all’indirizzo di assistenza support@arbistar.com.

Gli investitori, tuttavia, vogliono sapere a che punto è il risolvimento di questo problema che li riguarda in prima persona.


La situazione, in realtà, pare non sia per tutti la stessa e nonostante le rassicurazioni aziendali che ha parlato di errori tecnici, alcuni utenti non hanno mai ricevuto alcuna riposta e altri, invece, asseriscono di aver ripreso possesso solamente di una parte dei soldi che avevano precedentemente investito su Arbistar.


eToro e il copytrading: due perfetti sostituti a Arbistar


Da quanto abbiamo detto finora, è comprensibile come non sia il momento di investire
utilizzando il robot Arbistar, almeno fino a quando l’azienda non farà chiarezza sulla situazione e metterà al sicuro i trader.

Si è trattato di un progetto che ha illuso tanti investitori che apprezzavano la possibilità di fare trading in modo semplice e senza dover investire grosse somme.

Tieni conto del fatto che Arbistar non è l’unica piattaforma che consente agli investitori pressoché neofiti di fare trading online in maniera facile e versatile, perché esistono altri sistemi molto validi e che garantiscono sicurezza agli utilizzatori.

Uno di questi è eToro: il suo sito ufficiale è da tempo un leader del settore del copytrading a livello mondiale.

Si tratta di poter usufruire di un metodo del tutto gratuito che consente di copiare le azioni degli altri trader già esperti su eToro: devi semplicemente selezionare gli investitori che compiono azioni che desideri copiare e poi decidere quanti fondi stanziare per questo obiettivo.

Il software a questo punto replicherà nel tuo portafoglio le posizioni che gli investitori che hai copiato fanno all’interno dei propri.

Lo scopo reale di eToro è quello di offrire un sistema ai neofiti per comprendere come fare investimenti osservando i professionisti o comunque le persone più abili e allo stesso tempo, per diversificare i propri impieghi.

Se ne deduce che questo tipo di copytrading sulla piattaforma eToro, pertanto, non è tanto un metodo per guadagnare con certezza matematica.


Recensioni sul software Arbistar


Arrivati a questo punto, vorremmo scendere nel dettaglio e capire qual è la situazione attuale di Arbistar che opera investendo facendo arbitrage con le criptovalute e quali siano le sue peculiarità di questo programma di investimento.

Nel fare questa analisi non si può certo prescindere dal fatto che sia Arbistar che Arbistar 2.0 operassero senza le autorizzazioni utili per essere online in Italia ed è obbligatorio considerare i rischi effettivi che i tuoi investimenti correrebbero nel particolare caso di un’azienda che opera senza seguire le regole e avere le licenze necessarie.

Consob elenca tutti gli operatori riconosciuti, ovvero che sono in regola con licenze e seguono le disposizioni; per questo motivo ti consigliamo di investire in valute virtuali esclusivamente su piattaforme come eToro o Capital.com.

Si tratta di aziende che operano offrendo sicurezza e mettendo a tua disposizione servizi strutturati in modo da fare trading online serenamente, senza preoccupazione e anzi, dando molta soddisfazione.

Entrambe le versioni di Arbistar sono gestite da un’impresa nota come Global Marketing EOOD che si trova in Bulgaria e ha una sede anche nell’isola di Tenerife, in Spagna.

Il management di Arbistar è strutturato secondo questo organigramma: il CEO è Santi Fuentes, i CTO Viktor Franz e Nikolay Shakov e il COO Diego Felipe.

Alcuni di questi personaggi, per altro, hanno già avuto a che fare in passato con improbabili operazioni di investimenti di trading con valute virtuali.

Insomma, comprenderai da solo quanto sia il caso di abbandonare ogni speranza riposta su Arbistar e optare per programmi sicuri e a norma.


Capital.com e l’intelligenza artificiale sono l’alternativa ad Arbistar


Anche Capital.com è riconosciuta come valida e in regola dalla Consob: questo programma non opera con un classico trading automatico o come fa eToro, attraverso un sistema di copytrading.

Capital.com consente di fare investimenti utili usando uno strumenti di intelligenza artificiale molto efficace.

Rispetto a eToro, questo software ti chiederà direttamente di scegliere cosa vuoi acquistare e cosa vendere, tuttavia ti permetterà di accostarti a queste operazioni con consapevolezza grazie agli strumenti di intelligenza artificiale: ad esempio, rendendoti noto il caso in cui il tuo portafoglio comprenda investimenti non in linea con il tuo profilo di rendimento e rischio, ecc.

In conclusione, la situazione di Arbistar non è delle migliori per garantirti sicurezza e di operare investimenti in maniera serena; è per questo che è il caso di puntare su sistemi a norma, sicuri e che ti permettano di guadagnare con le criptovalure in modo efficace e valido.

Gianpaolo R.

In questo sito voglio condividere informazioni ed esperienze che possano aiutare il prossimo a capire il mondo della finanza, del trading e degli investimenti. Cerco sempre di condividere informazioni in maniera chiara e, quando possibile, esprimere opinioni su cosa sembra funzionare. Vi auguro una buona lettura.

Ritorna alla homepage