La Migliore Piattaforma Bitcoin [Exchange di Criptovalute]

Ti chiedi a quali piattaforme rivolgerti per investire in criptovalute?

Le operazioni con le criptovalute possono essere un’ottima fonte di guadagno ma, per non rischiare di perdere denaro, è necessario affidarsi a una piattaforma sicura, affermata sul mercato e con tutte le carte in regola.

Ecco perché diventa fondamentale che la risposta alla domanda “Su quali piattaforme è meglio investire in criptovalute?” sia esaustiva, supportata dai fatti e, soprattutto, corretta.

Secondo gli esperti, ci sono alcuni passaggi che permettono di affrontare al meglio la selezione delle piattaforme per criptovalute, esaminiamoli insieme:

✅ La piattaforma deve essere in possesso sia di una licenza, sia di un regolamento d’esercizio (deve essere riconosciuta dalla CONSOB)

✅ La piattaforma deve dare possibilità di avvalersi di contratti per differenza (conosciuti come CFD), piuttosto che proporre wallet

✅ La piattaforma dovrebbe offrire una Demo per provare a utilizzarla prima di passare all’azione sul campo investendo il proprio denaro

✅ La piattaforma dovrebbe permettere di operare solo con le criptovalute più conosciute e remunerative al momento

✅ La piattaforma deve consentire un investimento iniziale contenuto ed essere molto chiara sulle modalità e i costi di utilizzo

Affidarsi a un intermediario certificato e competente è il primo gradino da superare per tradurre il proprio investimento iniziale in un guadagno senza rischiare di perdere tempo e denaro.

Utilizzare una piattaforma CFD invece di operare direttamente su una criptovaluta (cioè possedere un wallet – portafogli – di criptovalute) è sempre consigliabile quando si desidera un investimento poco rischioso e senza inconvenienti.

In questo breve vademecum sono raccolti i consigli e le recensioni che si riferiscono alle varie piattaforme che trattano criptovalute, per poter scegliere con cognizione di causa quale utilizzare per investire il proprio denaro senza pagare costi esorbitanti in materia di commissioni e senza – soprattutto – incorrere in truffe.

La domanda cui cerchiamo di rispondere è “Quali piattaforme è meglio utilizzare per operare con le criptovalute?”

In questi anni il trading online ha visto una notevole espansione e sono nate molte piattaforme con diverse caratteristiche che permettono di investire sulle criptovalute senza rischi.

Quelle che ci sono state segnalate sono non solo sicure (quando si tratta di investimenti la truffa da parte dell’intermediario è sempre dietro l’angolo), ma anche molto semplici da utilizzare per chi entra solo adesso nel mondo degli investimenti e delle criptovalute.

Trade.com, semplice e affidabile


Trade.com, che offre un lavoro di intermediazione senza commissioni e senza alcun costo aggiuntivo, si colloca in questo momento tra le piattaforme più quotate per il trading di criptovalute, con uno spread (la differenza tra il valore d’acquisto e quello di vendita di un bene) vicino allo zero.

Gli iscritti a questa piattaforma possono avvalersi dell’assistenza telefonica da parte di un esperto nel settore delle criptovalute, per non commettere nessun tipo di errore nell’utilizzo (peraltro decisamente facile e intuitivo) della piattaforma stessa.

Se questo non bastasse, Trade.com offre corsi gratuiti a tutti i propri iscritti, per chiarire dubbi e per svelare tutti i segreti non solo di questo tipo di investimento, ma anche di altri tipi di mercati finanziari (compresi quelli tradizionali), per poter ampliare con successo il proprio raggio d’azione e, quindi, i propri introiti.

Questo approccio fa di Trade.com una delle piattaforme più scaricate in Italia e non solo; i corsi a pagamento che si trovano online, infatti, sono spesso molto costosi, non sempre sono affidabili e quasi mai permettono di raggiungere le stesse competenze, spendibili per qualsiasi tipo di mercato, di quelli proposti da Trade.com

eToro, la piattaforma che permette di copiare i migliori


eToro, piattaforma semplice da utilizzare perché molto intuitiva, è adatta sia a chi già conosce il mondo delle criptovalute, sia a chi si affaccia adesso su questo mercato.

L’ampia scelta di criptovalute su cui investire (dai famosissimi Bitcoin a quelle emergenti e appena arrivate sul mercato) si collega a un’assoluta innovazione nel campo del trading online: la possibilità di imitare i Popular Investor, cioè coloro che in passato hanno ottenuto il massimo profitto rischiando il minimo necessario.

La piattaforma replica automaticamente le operazioni degli investitori più abili della piattaforma nel conto di chi desidera copiarli, ottimizzando i guadagni e offrendo allo stesso tempo la possibilità di imparare a operare in campo finanziario senza errori sia in criptovalute, sia sui mercati tradizionali.

Criptovalute per investimenti sicuri: non solo Bitcoin


Il Bitcoin, in virtù del suo essere la prima criptovaluta esistente al mondo, è noto anche a chi non si occupa di trading finanziario; non è, però, l’unica opzione esistente per chi vuole entrare in questo tipo di mercato.

Le piattaforme più performanti permettono di investire su molte altre criptovalute, più anziane o emergenti, caratterizzate da una certa solidità e da una notevole capitalizzazione.

Le criptovalute più affermate al momento sono molte; tra queste, i nostri lettori segnalano:

Bitcoin
Ethereum
Ripple
Bitcoin Cash
Litecoin
Nem
Dash
IOTA
Monero
NEO
Stellar
Zcash
EOS
Binance Coin
Tron
Cardano
OmiseGo
QTUM
BitTorrent
Cosmos ATOM

Le piattaforme attualmente presenti sul mercato permettono di operare con un numero considerevole di criptovalute; in questo modo, si possono diversificare gli investimenti analizzando il mercato e sfruttando le opzioni più interessanti del momento.

Il consiglio principale sarebbe quello di investire sulle criptovalute più volatili: una mossa sicura e decisa consente un guadagno maggiore; tuttavia, è sempre meglio rivolgersi ai consulenti delle piattaforme per evitare mosse azzardate e rischiose.

Investire sulle centinaia (se non migliaia) di valute esistenti sul mercato ma non presenti sulle piattaforme più sicure non è consigliabile; si tratta, spesso, di criptovalute nate da poco che hanno una bassa capitalizzazione e, quindi, molto sono instabili.

La previsione sulla quotazione di queste criptovalute è decisamente difficile e il rischio di perdita è molto alto.

Le criptovalute su cui non si può investire tramite una piattaforma sono le più probabili mimetizzazioni della truffa “dump and pump”: i creatori della criptovaluta fanno lievitare il prezzo della stessa in modo artificiale, rendendola appetibile per i meno esperti che comprano trovandosi a perdere molto denaro a causa del calo quasi immediato dovuto al repentino e prevedibile sgonfiarsi delle quotazioni.

Confronto tra piattaforme criptovalute ed exchange


Il primo requisito da considerare nel momento in cui si analizza una piattaforma di criptovalute è quello relativo agli standard di sicurezza.

Un broker serio e affidabile da questo punto di vista è una garanzia, protegge da tentativi di hackeraggio e controlla l’affidabilità delle criptovalute trattate.

La possibilità di utilizzare i CFD per fare trading sulle criptovalute offre un livello di sicurezza maggiore dell’offerta di wallet online propria dei sistemi Exchange.

Le piattaforme di tipo Exchange, infatti, permettono di acquistare direttamente criptovalute che sono “stoccate” nel portafogli dell’investitore.

Il limite di questo sistema consiste nel permettere l’ottenimento di un profitto solo nel momento in cui la criptovaluta in questione aumenterà il proprio valore sul mercato.

I CFD, invece, garantiscono profitti indipendentemente dalle condizioni del mercato stesso.

Gli Exchange, inoltre, sono più vulnerabili di fronte ad attacchi informatici, come dimostra per esempio il caso della piattaforma italiana BitGrail che nel febbraio 2018 ha subito un attacco hacker con la perdita per gli investitori di 170 milioni (controvalore in euro).

Truffe e attacchi informatici connessi agli Exchange si sono verificati anche su criptovalute affermate come i Bitcoin (emblematica la vicenda della piattaforma giapponese MtGox: fino al 2014 MtGox gestiva il 70% di tutte le transazioni Bitcoin effettuate nel mondo ma all’improvviso dichiarò fallimento e chiuse i battenti, privando così i propri investitori dei notevoli guadagni che il Bitcoin avrebbe garantito fino al 2017, anno in cui questa criptovaluta esplose).

Per ottenere l’autorizzazione a operare con i CFD, le piattaforme devono rispettare le normative che l’Europa ha posto a tutela dei risparmiatori seguendo un rigido regolamento; per questo motivo, nessuna piattaforma di questo tipo ha mai subito attacchi da parte di hacker o ha dichiarato fallimento nel giro di una giornata.

A fare la differenza, gli standard indicati dagli organi di vigilanza. Inoltre, per questo tipo di trading è stato istituito un fondo di garanzia a copertura delle perdite.

Infine, con i CFD esiste la possibilità di guadagnare anche in caso di discesa della valuta: basta aprire una posizione short (vendita nel momento in cui si pensa che i prezzi caleranno), cosa che con gli exchange e i wallet non è possibile.

Presentazione delle piattaforme CFD e vantaggi di utilizzo

Il contratto per differenza permette lo scambio dello strumento oggetto di negoziazione secondo le reali condizioni di mercato.

L’investitore non possiede realmente il prodotto finanziario (in questo caso la criptovaluta) ma si avvale del broker (la piattaforma) che replica esattamente le quotazioni del prodotto di riferimento.

Il vantaggio principale di questo tipo di contratto consiste nel fatto che le piattaforme per operare in questo modo devono essere autorizzate dalla CONSOB e, quindi, sono sottoposte a una stretta vigilanza che impedisce la possibilità di truffe.

Le piattaforme nella maggior parte dei casi sono gratuite e non chiedono commissioni; quelle che abbiamo presentato sono inoltre molto facili da utilizzare anche da parte dei principianti che iniziano a muovere i primi passi nel trading online e conoscono poco questo mondo.

Un altro vantaggio notevole dei CFD è dato dalla possibilità di ottenere profitti non solo quando il valore della criptovaluta sale, ma anche quando scende.

I CFD, infatti, permettono l’acquisto e la vendita allo scoperto. In poche parole, l’acquisto (operazione long) permette di ottenere un profitto quando il prezzo sale, mentre la vendita allo scoperto (si vende un bene che non si ha) porta un profitto quando il prezzo scende.

In pratica, se penso che (per esempio) il Bitcoin salirà, procederò all’acquisto, se penso che scenderà, lo venderò allo scoperto.

Acquistare criptovalute: ultimi consigli per fare trading senza rischi


In questo piccolo vademecum abbiamo presentato le piattaforme per acquistare criptovalute segnalate e recensite dai nostri lettori, per fornire un’idea esaustiva e accurata di dove operare senza rischio di truffe, perdite di denaro e costi aggiuntivi.

Va da sé che le criptovalute, come tutti gli asset finanziari, non continueranno ad acquistare valore per sempre né sono e saranno per sempre stabili, come dimostrano alcuni casi di volatilità susseguitisi negli anni anche per criptovalute “affermate” con i Bitcoin.

Le piattaforme che abbiamo segnalato, però, permettono come già detto di effettuare l’acquisto (per guadagnare se il prezzo sale) e la vendita allo scoperto (per guadagnare quando il prezzo scende), consentendo quantomeno di limitare i danni.

Le piattaforme offrono sia agli investitori alle prime armi sia a quelli più navigati la possibilità di utilizzare queste opzioni, consigliando di evitare di puntare sempre e solo al rialzo e permettendo di fare trading in qualsiasi condizione.

Investire in criptovalute è più semplice di quanto sembri, grazie a piattaforme intuitive che offrono a tutti la possibilità di dedicarsi al trading su Bitcoin e su molte altre criptovalute.

Affidarsi alla piattaforma giusta è il primo passo per ipotecare un guadagno senza sforzo a fronte del rischio di perdere tutto.

Gianpaolo R.

In questo sito voglio condividere informazioni ed esperienze che possano aiutare il prossimo a capire il mondo della finanza, del trading e degli investimenti. Cerco sempre di condividere informazioni in maniera chiara e, quando possibile, esprimere opinioni su cosa sembra funzionare. Vi auguro una buona lettura.

Ritorna alla homepage