Bitcoin è Vero o Falso? Pro e Contro della Criptomoneta

Niente banca e sicurezza estrema: queste sono due delle principali caratteristiche del Bitcoin, la criptomoneta più nota del momento.

Ne avrete certo sentito parlare come di uno dei più vantaggiosi investimenti del momento, ma è davvero così?

In questo articolo affronteremo l’argomento, imparando a conoscere meglio questa moneta virtuale e a capire a quali aspetti prestare attenzione.

Cosa sono i Bitcoin

Che si tratti degli euro o delle vecchie lire, tutti noi siamo abituati a maneggiare banconote e monete, nonché a pensare il denaro come oggetto fisico.

I Bitcoin appartengono a quel nuovo panorama che comprende più di 2000 tipi diversi di monete virtuali, ossia denaro sotto forma di serie numeriche, che non necessita di banche per essere gestito.

Al posto delle comuni banche, i possessori di moneta virtuale si avvalgono di portafogli, anch’essi virtuali.

L’utilizzo dei Bitcoin non avviene né tramite bancomat, carte di credito o prepagate, né tramite sportelli automatici di banche o uffici postali; non è possibile ritirare denaro contante, trattandosi, come detto, di una moneta puramente virtuale.

Ogni transizione avviene esclusivamente tramite un qualsiasi dispositivo collegato a internet, per mezzo del quale sarà possibile gestire il proprio wallet.

Come aprire un wallet

La creazione di un wallet, ossia di un portafoglio virtuale, può essere effettuata da chiunque, in modo facile e veloce.

Dovrete soltanto installare un software sul vostro computer o, in alternativa, sfruttare siti tipo Greenaddress che permettono di aprire il proprio portafoglio virtuale online.

Il tuo wallet verrà contrassegnato da un indirizzo Bitcoin univoco, concettualmente simile ai codici IBAN rilasciati dagli istituti bancari.

Come ottenere Bitcoin

Il portafoglio virtuale è stato creato, ma è ancora vuoto.

Dove trovare i Bitcoin da caricare sul portafoglio virtuale? Per ottenere dei Bitcoin dovrete comprarli.

Ecco di seguito le tre modalità di acquisto:

  • Acquisto da privati: in rete esistono svariati siti dedicati alla compravendita di Bitcoin; collegandovi a uno di questi siti, ad esempio Local Bitcoin, potrete consultare gli annunci di vendita oppure mette voi stessi un annuncio;
  • Piattaforme dedicate: si tratta di siti internet dedicati alla vendita di moneta virtuale, dove potrete procedere all’acquisto di Bitcoin;
  • ATM: alcuni sportelli bancomat permettono caricare Bitcoin sul proprio portafoglio virtuale semplicemente inserendo l’indirizzo del wallet e i contanti che si desidera convertire. In rete è possibile consultare lista completa degli sportelli ATM che permettono di effettuare questo tipo di operazione.

I rischi dei Bitcoin

Quando si parla di Bitcoin, si parla più di un ambito di investimento che non di un metodo di pagamento.

L’investimento in questo tipo di moneta virtuale può comportare alcuni rischi, legati soprattutto all’assenza di un soggetto fisico che possa aiutare nel caso in cui si verifichino problematiche di qualsiasi tipo.

Un’altra incognita di cui dovreste tenere conto nel momento in cui decidete di investire in Bitcoin è il valore di cambio, che può essere controllato attraverso dei convertitori online.

Il valore di questa criptovaluta tende a variare enormemente in breve tempo, salendo e scendendo senza preavviso.

Per questo, nonostante le cifre indichino un costante aumento dell’interesse verso i Bitcoin, è sconsigliabile investirvi i tutti i propri averi.

La moneta senza banca

Il sistema bancario non è tra i più amati al mondo; prezzi eccessivi, interessi irrisori, operazioni poco chiare che, nel tempo, hanno danneggiato chi si è rivolto a loro, non hanno certo migliorato l’opinione dei risparmiatori nei confronti delle banche.

Da qui, il forte interesse, anche ideologico, nato e cresciuto intorno alle criptovalute.

Ciononostante, l’assenza di un luogo fisico e di esperti adibiti al controllo della moneta e delle transizioni con essa effettuate, alimentano un senso di incertezza nei confronti dei Bitcoin, in particolare per quanto concerne sicurezza e trasparenza.

La Blockchain

Per ovviare a tali problemi, rendendo sicura la piattaforma online dedicata ai Bitcoin, è stata creata la Blockchain.

Attraverso la creazione e gestione di un database formato da blocchi concatenati, da cui il nome “Blockchain”, è stato creato un sistema di massima sicurezza per le transizioni in Bitcoin.

Come funziona questa tecnologia?

Ogni volta che viene effettuata una transizione, ogni blocco collegato entra in funzione, verificando l’operato di tutti gli altri blocchi.

Solo quando ogni blocco della catena valida tutti gli altri, l’operazione può essere conclusa.

La blockchain, insieme a un sofisticato sistema di crittografia, permette di rendere sicure, trasparenti e tracciabili le operazioni compiute con questa criptomoneta.

Gianpaolo R.

In questo sito voglio condividere informazioni ed esperienze che possano aiutare il prossimo a capire il mondo della finanza, del trading e degli investimenti. Cerco sempre di condividere informazioni in maniera chiara e, quando possibile, esprimere opinioni su cosa sembra funzionare. Vi auguro una buona lettura.

Ritorna alla homepage