Azioni ENI Previsioni [Analisi Tecnica]: Conviene Comprarle?

Qualsiasi investitore italiano, più o meno esperto nel settore, avrà di sicuro avuto il pensiero di acquistare delle azioni dell’affermata azienda multinazionale ENI (Bit: ENI), poiché il titolo con il noto logo del cane a 6 zampe di questo ex ente pubblico, è indubbiamente molto interessante per le seguenti due motivazioni:

la prima di queste è che si tratta del più importante prodotto azionario nazionale relativo al valore del petrolio, dal momento che questa azienda si occupa di estrarre, raffinare e poi distribuire gas naturale, olio combustibile, ecc…

Quindi, chi è intenzionato a fare degli investimenti sul greggio, deve avere un occhio attento anche su ENI.

La seconda motivazione che rende appetibile un simile investimento è data dalla grandezza di questa compagnia energetica, che estende i suoi affari non solo in Italia ma anche all’estero, risultando così una delle società a maggior reddito e capitalizzazione.

Questo tuttavia era il quadro globale dominante, prima che la diffusione della pandemia da Coronavirus e la conseguente competizione sui prezzi del greggio non cambiasse un po’ la situazione, facendo affondare il solito rendimento delle azioni ENI (in tempo reale si può vedere il relativo grafico), e mettendo a rischio anche le quote degli utili spettanti ai vari azionisti.

Dopo queste considerazioni sorge spontaneo chiedersi se questa compagnia petrolifera saprà risollevarsi al meglio dalla crisi causata dal Covid-19. Scopriamo quindi quali sono le previsioni per il periodo 2020/2021.

Borsa italiana azioni ENI

Questa multinazionale S.p.a. non è quotata soltanto in BIT: ENI su Borsa italiana e in NYSE: E a Wall Street, ma opera anche in ben sessantasette Paesi del pianeta.

Si tratta quindi di un colosso, che sul nostro territorio nazionale fa parte delle quaranta società dell’indice FTSE Mib. a più alta capitalizzazione in Borsa.

Basta guardare i relativi numeri:

ENI si attesta al quinto posto tra le aziende che operano nel settore dei servizi petroliferi, ed è una delle cento compagnie al mondo che possono vantare la più alta capitalizzazione di mercato.

Inoltre, oltre che in quello degli idrocarburi, è una realtà attiva nei settori dell’energia elettrica e della chimica e cresce anche nel comparto delle rinnovabili.

Chi cerca un buon titolo italiano poiché interessato a un investimento di tipo azionario sul petrolio, può trovare una soluzione ideale nell’affidarsi a ENI, dal momento che come è già stato evidenziato è un’azienda operante nel campo della distribuzione e lavorazione di gas naturale e carburanti, nonché in quello relativo all’estrazione petrolifera.

In alternativa a queste possono esserci le azioni del gruppo Saipem, che è attiva nella costruzione di oleodotti e pozzi.

Ecco la tabella riassuntiva delle informazioni più importanti sul titolo ENI

Codice Alfanumerico: ENI
Codice finanziario ISIN: IT0003132476
Mercato/segmento: gas naturale e petrolio
Lotto minimo: 1
Valore di mercato: 21 miliardi di dollari
Fase di negoziazione: fase tecnica
Ricavi attesi: 79 miliardi di dollari
Dividendo ENI: 2020 0,89 Euro
Date di pagamento utili: 26 febbraio 2021

Azioni ENI: le previsioni per il 2020

In questo periodo, i vari forum di finanza e gli investitori azionari hanno pareri contrastanti sul titolo ENI.

In primis bisogna considerare il seguente dato: da inizio gennaio 2020 il prezzo delle azioni è bruscamente crollato, arrivando anche oltre il -50%: si è passati dai 14 euro fino ad arrivare nei giorni di piena crisi a 6,49 euro.

Questo forte dimezzamento del valore delle azioni ENI si può ricondurre alla combinazione di due eventi avversi:

la difficile situazione causata dal COVID 19 e dalla guerra dei prezzi tra Arabia Saudita e Russia che hanno portato al crollo del greggio;

la corsa smodata alle vendite con l’intento di recuperare liquidità, innescata dal dilagare della Pandemia.

L’agenzia di rating statunitense Standard & Poor’s, nota per realizzare ricerche finanziarie, in questi giorni ha cambiato l’indice di rating ENI, ribassandolo da stabile a negativo, portando così questa società petrolifera a diminuire le somme per gli investimenti 2020/2021 di due miliardi di euro.

Tuttavia, per la citata agenzia di rating ENI (con classe A-) è ancora una realtà solida, ma è indubbio che il crollo del gas naturale del petrolio causato dall’avanzare del virus comprometterà almeno in parte nei prossimi mesi il suo risultato finanziario.

Alla luce di ciò, quale può essere quindi la previsione per il 2020/2021 relativa alle azioni ENI?

La loro quotazione, seppur con molta lentezza, è ovviamente destinata a risalire, fino a tornare ai livelli antecedenti alla crisi.

Più difficile è affermare con certezza quando questo aspetto al rialzo si possa concretamente avviare, poiché la situazione del greggio attualmente non si trova ancora su una soglia accettabile e di conseguenza anche i risultati economici sono ancora poco ottimistici, almeno nel breve termine.

La situazione però non rimarrà sempre così proibitiva e prima o poi questa compagnia petrolifera tornerà sulla cresta dell’onda, portando inevitabilmente al rialzo le sue quotazioni.

Ecco perché gli investitori che decidono oggi di comprare le sue azioni potrebbero avere delle ottime soddisfazioni economiche nel medio, lungo termine.

Questa ripresa di ENI è fattibile perché la domanda di petrolio continuerà di sicuro anche nei prossimi anni e anche perché il campo d’azione della compagnia si sta estendendo anche in altri strategici settori: chimica, energia elettrica, rinnovabile.

Azioni ENI, come e dove comprarle

Sulle più note piattaforme di trading il titolo ENI viene scambiato regolarmente.

Chi è intenzionato a comprare azioni ENI può trovare qui di seguito due convenienti soluzioni, ideali per la propria strategia di trading preferita.

Chi vuole acquistare azioni ENI per conservarle per un lungo o medio periodo, con l’intenzione di puntare sul massimo guadagno dato dal dividendo e dal rialzo delle quotazioni, può affidarsi alle commissioni competitive del broker ECN olandese DEGIRO (ecco la relativa recensione).

Per coloro che sono dotati di una mentalità da trader e hanno intenzione di fare investimenti sul breve periodo, magari approfittando dei rapidi rialzi del titolo ENI, usare il broker eToro è l’ideale: riconosce anche i dividendi da azionista e permette di fare investimenti in vari modi, a 0 fee aggiuntive applicando gli spread o in CFD.

Inoltre, è possibile vendere e comprare (e viceversa) in giornata con i contratti per differenza, che assicurano una maggiore flessibilità e non prevedono le commissioni solitamente imposte dalle azioni.

La vendita può avvenire anche allo scoperto e si opera con la leva finanziaria.

Per vendere e comprare senza commissioni (con gli spread) e fare trading di CFD investendo su ENI, c’è Plus500: tra le altre cose, si può anche operare con la leva finanziaria di 1:2.

Domande Frequenti sulle Azioni ENI

Come comprare azioni ENI?

Per acquistare azioni ENI ci si può affidare al broker regolamentato eToro, aprendo online un conto di trading e investendo (a 0 commissioni) nei relativi asset sottostanti.

Le azioni ENI scendono, perché?

A causa della pandemia e delle conseguenti problematiche connesse, tra cui le repentine vendite degli azionisti, nel primo periodo del 2020 le azioni BIT: ENI hanno subito un calo di quotazione. I motivi del sono analizzati nel dettaglio in questa guida.

E’ consigliabile investire in azioni ENI?

Le opinioni in proposito sono discordanti tra analisti e forum. Per alcuni la risposta è affermativa perché hanno previsioni ottimistiche sul futuro prossimo del titolo, altri al contrario invitano alla cautela.

Azioni ENI dividendo

Alla fine di luglio del 2020 la cedola per azione fissata in precedenza a 0,89 € è stata sostituita da un dividendo annuo di:

0,36 € per azione, componente fissa se il prezzo Brent del petrolio arriva a una media annua di 45 $/barile.

Componente variabile compresa tra 0,36 e 0,7 euro, qualora il greggio europeo dovesse superare i 45 $/barile.

ENI con tale strategia sceglie di basarsi sull’incremento della quotazione del Brent per remunerare gli azionisti.

E’ fissata in due trance la remunerazione dei dividendi ENI: la prima a fine settembre, la seconda è fissata a maggio del prossimo anno.

Grafico in tempo reale azioni ENI

Qui di seguito c’è il grafico aggiornato sull’andamento dei titoli ENI, è possibile consultare anche il prezzo corrente o guardare lo storico del titolo.

Per fare trading, vendere o comprare azioni ENI si può aprire gratuitamente un conto sicuro con il broker eToro e con l’account Demo cominciare a muovere i primi passi per investire con profitto su ENI.

Gianpaolo R.

In questo sito voglio condividere informazioni ed esperienze che possano aiutare il prossimo a capire il mondo della finanza, del trading e degli investimenti. Cerco sempre di condividere informazioni in maniera chiara e, quando possibile, esprimere opinioni su cosa sembra funzionare. Vi auguro una buona lettura.

Ritorna alla homepage