Azioni Aurora Cannabis: Analisi, Stime Tecniche e Quotazione

Come comprare azioni Aurora Cannabis e perché conviene?

Quali sono le procedure e come si può fare?

In questa pagina la guida adeguata per trovare tutte le risposte a riguardo.

Negli ultimi anni il mercato della cannabis ha subito una crescita non indifferente nonostante gli alti e i bassi riguardo la sua legalizzazione nel mondo.

Un’opportunità di mercato di miliardi di euro che è naturalmente finita sotto i riflettori anche in ambito finanziario.

Sempre più investitori guardano con interesse a questa opportunità.

Le aziende produttrici sono sempre più numerose e si prospetta una notevole crescita.

Nel complesso e variegato panorama c’è anche l’azienda Aurora, produttrice di cannabis dal 2006.

Questa guida è stata creata appositamente per chi vuole scoprire cosa fare e come fare per investire in azioni Aurora Cannabis.

Comprare Azioni Aurora Cannabis

Online Trading e CFD

Con il metodo CFD e il trading online si sono spalancate nuove possibilità anche per tutti quelli che sono interessati agli investimenti in borsa pur non essendo dei professionisti.

Si tratta di un’ottima opportunità di guadagno anche per chi non dispone di un grande capitale da investire.

I CFD (Contract for Difference) sono dei contratti per differenza, ossia degli strumenti finanziari pensati per poter speculare sull’andamento di un asset finanziario, ovvero sulla variazione dei prezzi dei titoli azionari senza dover comprare i titoli veri e propri.

In cosa consistono precisamente?

Con i CFD si può speculare sull’andamento della quotazione, il guadagno (o la perdita) è definito dalla differenza fra la previsione di quotazione e la quotazione vera e propria.

L’importante è prevedere correttamente l’andamento di un titolo, sia che esso salga, sia che esso scenda.

Quando la previsione è di rialzo si aprirà la posizione long (acquisto), quando invece è più probabile ci sia un ribasso allora si aprirà la posizione short (vendita allo scoperto).

Dunque i vantaggi del’uso dei CDF sono:

✅ la possibilità di guadagnare anche nel caso in cui l’asset perdesse quota (ribasso), dato che l’obiettivo è indovinarne l’andamento

✅ la possibilità di poter approfittare di tutte le tendenze di mercato effettuando delle speculazioni alla vendita o all’acquisto

✅ non dover disporre per forza di ingenti capitali per poter usufruire di questa possibilità

✅ la possibilità di usufruire delle leve (di cui parleremo a breve)

✅ la possibilità di poter gestire il tutto online, comodamente da casa tramite le piattaforme d’intermediazione tra utenti e mercati finanziari (broker online)

✅ L’assenza di spese di mediazione: non vi è una reale compravendita di titoli, ma solo una previsione riguardo la loro evoluzione

Dunque il trading online, se fatto bene e tramite piattaforme serie può rivelarsi un’attività redditizia, sia per i più esperti che per i principianti interessati a scoprire questo mondo.

Come già spiegato, oggi fare delle previsioni sull’andamento delle quotazioni di un asset finanziario è possibile.

La logica dei CFD ha rivoluzionato i modi a cui fino pochi anni fa si era abituati: guadagnare in caso di ribasso ha stravolto il modo di pensare gli investimenti in borsa, un approccio vincente anche nei casi in cui le azioni perdono valore.

Dunque riassumendo, investire tramite il trading online al giorno d’oggi potrebbe essere un’idea redditizia, come potrebbe esserlo anche scegliere di investire in fondi ESG.

Grazie a broker come Plus500, a eToro e alle vendite allo scoperto, i momenti di ribasso e di perdita di valore diventano anch’essi opportunità di guadagno.

Ovviamente è necessario avere il background e le conoscenze utili a comprenderne la logica e essere consapevoli di quali siano i rischi.

Una delle caratteristiche principali dei CFD sono le leve a cui accennavamo nella lista dei vantaggi del trading online: si tratta di moltiplicatori attraverso i quali è possibile esporsi sul mercato con somme più alte di quella depositata inizialmente sul proprio conto.

In questo modo si va incontro ad un’amplificazione del guadagno o della perdita.

Per questo è importante avere le conoscenze adeguate, seppur basiche, dell’interessante e fruttuoso mondo del trading online.

Consigliamo ai nostri lettori una tecnica di gestione del rischio dovuto dall’utilizzo delle leve, una tecnica molto efficace e semplice usata dai trader più esperti: il money management.

In poche parole la strategia è quella di dividere il capitale in più parti da destinare a diversi asset o operazioni differenti.

Si tratta di una minimizzazione delle perdite.

Piattaforme e Broker Online

Dopo questa parentesi sui CFD torniamo alle azione di Aurora Cannabis.

Dove andare, cosa fare per investire in CFD? Molto semplice, esistono delle piattaforme di trading, dette anche broker online come Plus500 e eToro, alla quale si può accedere per gestire tutti i procedimenti direttamente da casa.

Se si decide di investire su azioni Aurora Cannabis è consigliabile controllare e scegliere esclusivamente piattaforme di trading serie e professionali, ossia broker legali possedenti la licenza CySEC e l’autorizzazione Consob/FCA.

eToro

Online dal 2007 eToro è ua garanzia di sicurezza che conta oramai più di 10 milioni di clienti.

In molti si affidano a eToro per investire sulle azioni Aurora Cannabis per svariati motivi:

Affidabilità: una delle rare piattaforme che mette a disposizione i CFD dell’azienda Aurora

disponibilità di un partner professionale (ideale per gli investitori più inesperti)

CopyTrading: possibilità di automatizzare i processi di investimento imitando le operazioni dei partner e top trader scelti.

Assenza di commissioni fisse (data l’assenza di una reale compravendita di titoli)

Il meccanismo è semplice e intuitivo:

  • ci si registra sulla piattaforma
  • si ottiene l’accesso allo spazio Popular Investors
  • si sceglie un partner/trader
  • le sue operazioni vengono imitate
  • si controllano le performance sul conto

Facilissimo.
Con questo metodo il top trader lavorerà per noi, le sue operazioni verranno replicate sul nostro conto.

Un approccio favorevole anche per gli esperti che scelgono eToro proprio per offrire le loro conoscenze al pubblico, diventare Popular Investors e guadagnare dei bonus.

Le previsioni su Aurora Cannabis

Nonostante il settore della produzione e commercializzazione della cannabis sia un mercato piuttosto volatile, l’azienda si presenta come una struttura qualitativa e molto solida.

I cambiamenti repentini nella legislazione dei vari paesi e le ambiguità normative hanno reso però la situazione delle aziende incerta e tale incertezza si ripercuote anche in ambito finanziario.

La cannabis viene ormai sempre più accettata nella società, sempre più nazioni decidono di legalizzarne l’uso in modalità diverse (ricreativo, terapeutico, alimentare).

Vi sono stati molti cambiamenti in ambito legislativo, tra cui anche delle dinamiche contrarie e alcune inversioni di tendenza.

Per esempio l’International Narcotics Control Board (INCB) delle Nazioni Unite respinge e critica la legalizzazione della cannabis.

Il settore è ancora labile.

Una soluzione trovata dalle aziende produttrici per porre rimedio all’instabilità del mercato è quella di investire nella ricerca farmaceutica dove la cannabis viene impiegata in svariati progetti.

Un cambiamento del target di business: dalla clientela retail ai centri di ricerca scientifica, nel tentativo di rendere le aziende di nuovo concorrenziali.

Infatti sono molte ad aver intrapreso questa strada per rilanciare il settore, Canopy Growth, Aphria Inc e molte altre.

L’obiettivo, nello specifico, è quello di concretizzare i seguenti aspetti:

Non scendere sotto la quotazione di $1 ad azione
Raggiungere quota $5 er azione entro il 2020

Ma qualsiasi sia la situazione, nell’ambito dell’online trading basterà osservare attentamente, fare la giusta previsione e aprire il CFD corrispondente.

A dire il vero settori nuovi e volatili come quello della cannabis sono il terreno perfetto per i CFD.

Per il trader online sarà possibile guadagnare comunque.

Informazioni sull’azienda Aurora

Prima di speculare sulle azioni di Aurora è consigliabile conoscere un po’ l’azienda.
Qui di seguito vi proponiamo le informazioni di base:

Aurora Cannabis Inc. è una realtà aziendale fondata nel 2006 da Terry Booth, Steve Dobler, Dale Lesak e Chris Mayerson.
Booth e Dobler hanno investito $5 milioni di dollari sul loro business.

Il CEO in carica da febbraio 2020 è Michael Singer

La sede principale si trova in Canada e più precisamente a Edmonton.
Ormai l’impresa opera in 17 paesi.

L’azienda nel 2019 ha fatturato 248 milioni di dollari canadesi.

I titoli finanziari di Aurora vengono scambiati nella borsa di Toronto, il loro simbolo: ACB

I dati ufficiali del 2018 confermano l’esistenza di otto impianti e cinque licenze di vendita, con una capacità di produzione pari a 500.000 kg di cannabis all’anno.
Il primo impianto produttivo di Aurora si trova nella contea di Mountain View.
La licenza per la coltivazione della marijuana risale al 2014 come anche la licenza per la commercializzazione a scopo medico.
Dopodiché ha ottenuto la licenza per la commercializzazione dell’olio.

Da ottobre 2018 è quotata dul Nyse.

Interessante la collaborazione con l’azienda CocaCola: un progetto che sta già avendo dei risvolti positivi sul valore delle azioni della società in borsa. L’obiettivo è quello di immettere nel commercio una bevanda a base di CBD a scopo medico.
Il CBD è quel principio attivo della cannabis che, a differenza del THC, non è psicoattivo.
La ricerca focalizza tuttora sulle proprietà antidolorifiche del cannabidiolo (CBD).

Dove comprare dunque le azioni Aurora Cannabis?

Come già abbiamo spiegato sono pochi i broker online ad offrire CFD di Aurora.
I migliori? eToro e Plus500

Il settore della cannabis

La mutazione è radicale: dal commercio illegale alla ricerca in campo farmaceutico.

Date le novità in merito normativo si apre nel mercato una possibilità di profitto non indifferente per l’economia mondiale, come abbiamo già illustrato.

Alcune previsioni parlano della possibilità di generare più di 75 miliardi di dollari negli Stati Uniti entro il 2030.

La filiera produttiva vede come protagonisti diversi tipi di business che vanno dalla fornitura di prodotto per la ricerca medica alla produzione alimentare (farina di canapa per esempio).

Saranno i cambiamenti legislativi presenti e futuri a decidere la sorte delle aziende come Aurora Cannabis.

Le ultime novità legislative lasciano credere in una crescita positiva del settore.

Ma ciò non rappresenta un problema per chi intende investire (speculare) sulle azioni di Aurora Cannabis e utilizzare i CFD e il trading online.

Gianpaolo R.

In questo sito voglio condividere informazioni ed esperienze che possano aiutare il prossimo a capire il mondo della finanza, del trading e degli investimenti. Cerco sempre di condividere informazioni in maniera chiara e, quando possibile, esprimere opinioni su cosa sembra funzionare. Vi auguro una buona lettura.

Ritorna alla homepage